• CALDAIA MURALE TRADIZIONALE RIELLO

La caldaia murale tradizionale Riello è la più semplice da utilizzare, secondo le attuali normative, può essere installata senza alcun problema in abitazioni singole mentre nei condomini con almeno due appartamenti vige l'obbligo della canna fumaria con scarico a tetto. Attualmente il beneficio fiscale per le caldaie è più elevato rendendo l'acquisto più interessante oltre ad un basso costo di partenza, infatti permette la detrazione fiscale del 50% ma, in termini di rendimento, ha un maggior consumo di combustibile.

Caldaia Riello a camera stagna (tipo C)
La caldaia Riello a camera stagna (tipo C) è sicuramente tra quelle preferibili tra le tradizionali perché più sicure, in quanto dotate di camera isolata rispetto all’ambiente circostante. Questi modelli sono detti anche a tiraggio forzato perchè prelevano l’aria necessaria per la combustione dall’esterno dell’abitazione tramite un ventilatore, facendola passare da tubazioni che espellono contemporaneamente anche i fumi. Tali modelli possono essere installati in qualunque locale, eccetto garage, purché ventilati.

Caldaia Riello a camera aperta (tipo B)
Caldaia Riello a camera aperta (tipo B) detta anche caldaia a tiraggio naturale, prevedono un solo tubo di scarico fumi e funzionano utilizzando per la combustione l’ossigeno presente nell’ambiente. Nel locale in cui sono installate deve essere prevista un’apposita presa d’aria. Anche se ormai escluse dalla normativa, questo tipo di caldaie è permesso solo se a tre stelle e se si tratta di una mera sostituzione, cioè a condizione che si sostituisca una dello stesso tipo. È il caso di condomini in cui tutti gli apparecchi scaricano i fumi nella stessa canna collettiva ramificata (purché a norma).
Nella versione da interno in versione solo riscaldamento e con la produzione di acqua calda sanitaria con il tiraggio naturale e a camera stagna
Da esterno resistenti a tutti gli agenti atmosferici (protezione antigelo fino a - 10%)
Da incasso compatte ed economiche

 

  •  CALDAIA MURALE CONDENSING  RIELLO ( caldaia a condensazione)

Sono attualmente le caldaie che utilizzano la tecnologia più avanzata: permettono di recuperare parte del calore contenuto nei gas di scarico sotto forma di vapore acqueo, consentendo un migliore sfruttamento del combustibile. In questa maniera, si hanno rendimenti più alti e consumi più bassi. 
Infatti, mentre nelle caldaie tradizionali i gas residui della combustione sono espulsi ad una temperatura di circa 110°C, nella caldaia a condensazione, prima di essere espulsi, i gas attraversano uno scambiatore di calore, all’interno del quale il vapore acqueo condensa, cedendo parte del calore latente di condensazione all’acqua del circuito primario. I gas di scarico quindi fuoriescono ad una temperatura di 40°C e viene recuperato il calore che altrimenti sarebbe andato disperso. 
A parità di energia fornita, la caldaia a condensazione consuma meno combustibile rispetto ad una di tipo tradizionale. Infatti, la quota di energia recuperabile è dell’ordine del 16-17%. 
Le caldaie a condensazione esprimono il massimo delle prestazioni quando sono utilizzate con impianti che funzionano a bassa temperatura (30-50°C), come ad esempio con impianti a pannelli radianti, riscaldamento a pavimento o a zoccolino.

I vantaggi:
il primo è sicuramente un rendimento altissimo, che in alcuni modelli può superare il 100%. 
In secondo luogo, grazie all’ottimale controllo del rapporto aria-gas, si ha come conseguenza una notevole riduzione delle emissioni di gas inquinanti, quali monossido di carbonio e ossidi di azoto. (Il presupposto fondamentale per poter sostituire la vecchia caldaia con un nuovo modello a condensazione è la presenza di una canna fumaria con precise caratteristiche.)

Nella versione da incasso a quelle murali da esterno
A condensazione da interno per solo riscaldamento e produzione di acqua calda e a condensazione da esterno resistenti a tutti gli agenti atmosferici

 

  • SISTEMI CENTRALIZZATI RIELLO 

nati per soddisfare qualsiasi esigenza in termini di potenza ...                                                                                                                           La Tecno Heating propone caldaie Riello a condensazione murali e a basamento da utilizzarsi singolarmente o in cascata se la potenza necessaria a scaldare l’edificio supera i 350 kW, è necessario installare due o più caldaie.
In questo modo si evita che CALDAIE molto grandi lavorino, in particolare nelle stagioni intermedie, a basso regime e quindi con bassi valori di rendimento.

Locale caldaia per impianti centralizzati
Evidenti motivi di sicurezza impongono che ogni caldaia debba essere installata in un locale idoneo, di dimensioni adeguate e con in ricambio d’aria sufficiente a reintegrare l’ossigeno consumato dalla combustione. Esistono precise norme per tutti i locali caldaia e, quando la potenza termica è maggiore di 116 kW (100.000 kcal/h), è necessario un Certificato di Prevenzione Incendi rilasciato dai Vigili del Fuoco.

La termoregolazione 
Ogni ambiente o singola unità immobiliare deve poter regolare la temperatura climatica in modo indipendente con valvole termostatiche e, se possibile, la regolazione deve essere assistita da compensazione climatica. La contabilizzazione del calore
Il contatore deve poter calcolare i consumi di energia termica e di acqua calda per singola unità immobiliare.
La contabilizzazione per il consumo di acqua calda non è obbligatoria solo se non è possibile calcolarla per singola unità immobiliare.

Scadenze
Le installazioni delle valvole termostatiche e dei contabilizzatori di calore devono avvenire entro: - il 1° agosto 2013 per gli impianti superiori a 350kw con installazione antecedente al 1° agosto 1997
- il 1° agosto 2013 per gli impianti maggiori o uguali a 116, 4 kw con installazione antecedente il 1° agosto 1998
- il 1° agosto 2014 tutti gli altri impianti.

Il responsabile dell’impianto termico è obbligato a far installare i sistemi di termoregolazione e contabilizzazione di calore, deve rispettare la scadenza che lo riguarda e assicurare che tutto il sistema sia operativo entro il 15 ottobre successivo all’obbligo della propria scadenza.

Deroghe
La scadenza per l’installazione delle valvole termostatiche è posticipata al 1° agosto 2014 per gli impianti termici che:
- hanno cambiato combustibile dopo l’1/08/1997
- sono attualmente collegati alla rete di teleriscaldamento, anche se allacciati prima del 01/08/1997
- hanno firmato un contratto con l’azienda che offre il teleriscaldamento, ma che ancora non hanno ottenuto l’allacciamento alla rete di distribuzione
- non sono serviti nella loro zona dalla rete di teleriscaldamento
- hanno un progetto di ristrutturazione dell’impianto per un miglioramento dell’efficienza energetica di almeno il 40%.

L’installazione dei contatori divisionali per l’acqua calda può essere derogata se per farlo sono necessarie opere edilizie in oltre il 30% degli appartamenti del condominio in versione MURALI CONDENSING IN CASCATA e BASAMENTO CONDENSING

 

  • POMPA DI CALORE RIELLO 

Le pompe di calore sono macchine termiche che operano trasferendo calore da una sorgente fredda ad una calda. Lo schema di funzionamento  quello di un condizionatore che lavora a rovescio. Le macchine presenti sul mercato hanno comunemente campi di azione tra gli 0 ed i 120 gradi e possono quindi essere impiegate per il riscaldamento ambiente, per la produzione di acqua calda sanitaria e per i processi industriali che necessitino di calore a bassa temperatura.                                                                                                                                                                                                                                                                                                                           Il riscaldamento che viene dal freddo

Grazie all'ausilio del suo gruppo elettrico è possibile trasformare in calore l'energia recuperata dall'ambiente. Soltanto un quinto dell'energia usata deve essere pagata. Questo bilancio è positivo sia per l'ambiente sia per i padroni di Il principio di funzionamento è analogo a quello del frigorifero: le pompe di calore non sottraggono il freddo dall'ambiente, bensì il caldo. Il fluido circolante riscaldato viene compresso e liquefatto nella pompa. In tal modo il calore viene rilasciata nell'acqua da riscaldare. Infine il fluido circolante si espande di nuovo e si raffredda. Ora il ciclo della pompa può iniziare di nuovo, azionato da un motore elettrico.

Pompe Aria/Acqua, Pompe geometriche

 

  •  BOLLITORI RIELLO

Vasta gamma di bollitori e accumuli inerziali di diverse tipologie per il riscaldamento e la produzione di acqua calda sanitaria per ambienti e strutture di tutte le superfici RISCALDAMENTO E ACQUA CALDA SANITARIA , ACQUA CALDA SANITARIA

                                                                                                                                                                                                                                         Come scegliere il modello giusto? 

Scegliere il modello giusto è una cosa importante, per risparmiare e ottenere il massimo prima di acquistarla perchè,  la scelta del tipo di caldaia e del modello , dipende dalle tue specifiche esigenze e da cosa si vuole dalla caldaia , tenendo in considerazione le caratteristiche della casa in cui vivi, la composizione e le abitudini del nucleo familiare

La scelta della caldaia, oggi, richiede qualche informazione in più in termini di legge
Fondamentale è il sopralluogo effettuato da un installatore abilitato o eventualmente nel caso si tratti di un sistema di grandi dimensioni anche da un termotecnico, cioè un professionista specializzato nella progettazione di impianti. Andranno considerati il tipo di esigenze ed eventuali lavori da eseguire per adeguare o mettere a norma l’impianto.
Il secondo passaggio è quello di verificare che il condotto di espulsione dei fumi sia a norma. Per legge ogni generatore di calore deve disporre di un canale a suo uso esclusivo oppure, se in condominio, di una canna fumaria di tipo collettivo ramificata, purché a norma con l'obbligo di scarico a tetto, escluse le singole abitazioni.

 

La Tecno Heating offre per una più accurata consulenza:

Sopralluogo gratuito per la scelta del tipo di caldaia più adatto alle esigenze del cliente. 
Preventivo entro le 24 ore
Assistenza fiscale per accedere agli incentivi del 50% e 65% per l'anno 2016
- Finanziamenti personalizzati

                                                                                                

Chi decide di installare con noi riceverà inclusa nell'installazione

- Garanzia di un installatore abilitato all installazione di imp. sanitari
- Prima accensione gratuita tramite 
- Garanzia di due anni sugli interventi successivi ricambi originali e manodopera inclusi
- possibilità di estensione della garanzia a 7 anni
- Analisi di combustione gratuita da parte dell'installatore
- Compilazione e firma del libretto di impianto da parte dell'installatore
- Rilascio dichiarazione di conformità da parte dell'installatore ( decreto ministeriale 37/2008)
- Rilascio per il bollino blu per il Comune di Roma
- Rilascio bollino verde per i comuni con meno di 40.000 abitanti come Marcellina, San Polo dei Cavalieri, Castel Madama, Sant'Angelo Romano, Palombara Sabina, Mentana, Fonte Nuova, Vicovaro, Mandela.
- Invio documentazione presso ente competente
- Smaltimento della caldaia o climatizzatore
- Copertura assicurativa a garanzia su eventuali danni e a tutela del cliente
- Assistenza post installazione grazie ad un magazzino ricambi disponibile.
- Un servizio di manutenzione ordinaria o programmata, con ulteriori agevolazioni per il cliente

RICHIEDI UNA CONSULENZA O SOPRALLUOGO  GRATUITO!   Installa con noi  e  ....... r i l a s s a t i !


Offriamo inoltre per gli stessi prodotti .....un servizio di  MANUTENZIONE ORDINARIA  con il rilascio del bollino blu o verde e ASSISTENZA TECNICA, grazie ad un magazzino RICAMBI sempre disponibile.

La garanzia biennale, prevede  per tutti i nostri clienti la sostituzione GRATUITA dei ricambi, inclusa la manodopera inoltre per un ulteriore risparmio,  potrete usufruire della detrazione fiscale del 50% per ristrutturazione in caso di installazione di una caldaia tradizionale e del 65 % risparmio energetico. in caso di sostituzione con una caldaia condensing (a condensazione) che permette un risparmio energetico oltre ad una riduzione del grado di inquinamento. 

VEDI le nostre OFFERTE sulle CALDAIE